Grillo contro Feltri: “Voglio sfidarlo fisicamente, sempre se non ha paura di me”. Bordate a Veronesi e Bersani

Pubblicato il 28 luglio 2010 12:06 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2010 12:06
beppe grillo

Beppe Grillo

La risposta di Beppe Grillo non si è fatta attendere. Una risposta sopra le righe, in perfetto stile del fondatore del Movimento a Cinque Stelle. Martedì 27 luglio, infatti, il Giornale di Vittorio Feltri ha pubblicato la notizia secono cui il movimento del comico genovese, dopo aver fatto della lotta ai privilegi della Casta una delle sue bandiere, avrebbe chiesto 200.000 euro di rimborsi elettorali per le ultime elezioni regionali.

Accusa rispedita al mittente da Grillo il giorno dopo con tanto di promessa di “legnate”. “Se Feltri non rettificherà le balle del suo giornale – spiega Grillo in una lunga intervista al Fatto Quotidiano – voglio incontrarlo. Incontrarlo fisicamente, intendo. Sempre che non abbia paura”. A Grillo, insomma, le accuse sui rimborsi elettorali non vanno giù: “Il Giornale inventa scoop per infangarci, siamo gli unici che non prendono una lira di contributi”.

Il comico, però, nell’intervista ne ha per tutti a cominciare dal segretario del Pd Pier Luigi Bersani, “il leader di una cosa che non c’è. Se ci fate caso uno come lui è difficile pure immaginarselo”. Va meglio, ma solo un po’ a Nichi Vendola: “Lo stimo, però lo aspetto al varco. Penso che se entra in coalizione avrà le mani legate”. Duro, invece, il giudizio di Grillo su Veronesi rispetto alla questione dell’Agenzia per la sicurezza nucleare: “Mi spiace che abbia messo la sua faccia a disposizione  di un piano che serve ad arricchire Ligresti e Tronchetti Provera”.

Per quanto riguarda il centrodestra, invece, Grillo affonda sulla questione del referendum contro la privatizzazione dei servizi idrici. Il governo sostiene che il referndum è inutile perchè la proprietà resta pubblica e il fondatore del Movimento a Cinque Stelle risponde: “Che ridere, sono comici e nemmeno lo sanno”.

Quanto alla sua forza politica Grillo è sicuro: “In potenza siamo già al 10%, parlo di voti veri. In Emilia Romagna, quando si è votato abbiamo preso il 7.3%”. In attesa di nuovi riscontri Grillo parla della sua Woostock di Cesena, “ci saranno gruppi della Madonna e personalità scomode poco sentite in tv” e annuncia il suo prossimo spettacolo teatrale, in scena a ottobre: “Si chiamerà Grillo’s back e sarà pieno di sorprese”. E su questo, di dubbi, non ce ne sono.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other