Ignazio Marino candidato a Roma. Caldarola: “Pd più radicale e a sinistra”

Pubblicato il 9 Aprile 2013 11:07 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2013 11:07
Peppino Caldarola

Peppino Caldarola

ROMA – Con Ignazio Marino vincitore delle primarie del Pd per il candidato sindaco di Roma,

“Ha vinto anche il Pd più radical e di sinistra” 

Lo sostiene Peppino Caldarola, ex direttore dell’ Unità, giornale del Pci e delle sue mutazioni, intervistato da Fabrizia Argano per il sito Formiche.net.

Scrive Fabrizia Argano, che il Pd,

“Un partito nato con l’ambizione di diventare riformista di massa sta diventando radicale di massa. E in questo scenario non sembra esservi spazio per Matteo Renzi”.

La conseguenza, secondo Peppino Caldarola, è che alle prossime elezioni

“Vincerà Berlusconi, ne sono convinto”.

Alla domanda “se con Marino a Roma ha vinto il Pd più di sinistra”, Caldarola ha risposto:

“A Roma ha vinto un personaggio serio, colto, preparato. Ma ha vinto soprattutto un Pd molto radical, aperto al dialogo con personaggi come Antonio Ingroia e con i grillini, una visione molto di sinistra”.