Ignazio Marino chiede scusa alla cittadina dei “due neuroni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2015 20:19 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2015 20:19
Ignazio Marino chiede scusa alla cittadina dei "due neuroni"

Ignazio Marino chiede scusa alla cittadina dei “due neuroni”

ROMA – Un paio di giorni hanno portato consiglio. E alla fine il sindaco di Roma Ignazio Marino chiede scusa alla cittadina cui aveva chiesto di “connettere i suoi due neuroni”.

“Mi scuso per aver perso la calma”. Con queste parole il sindaco di Roma torna sul battibecco avuto qualche giorno fa nel quartiere di San Lorenzo con una anziana alla quale aveva detto di “collegare i due neuroni” in risposta ad un tentativo di protesta da parte della donna.

Lunedì la signora Lucia aveva anche annunciato di voler adire alle vie legali se non fossero arrivate pubbliche scuse da parte del primo cittadino.

“È vero – scrive su Facebook Marino -, non avrei dovuto lasciarmi andare a quel commento. Sono molto sensibile quando si parla di vittime della seconda guerra mondiale. Parlavo di mio padre, deportato in un campo di concentramento in Polonia, che raramente ricordo in pubblico. Ma sentire urlare durante un momento di ricordo delle vittime dei bombardamenti mi ha fatto innervosire. Mi scuso per aver perso la calma”.