Il Csm boccia la giustizia di Alfano: la riforma del processo penale “viola la Costituzione”

Pubblicato il 23 Luglio 2009 15:02 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 17:22

RO200709POL_0011Ancora uno stop dal Consiglio Superiore della Magistratura al Disegno di Legge Alfano sulla riforma del processo penale. Ancora una volta scontro fra i giudici e il governo Berlusconi. Secondo il Csm, il provvedimento che porta la firma del ministro della Giustizia viola principi costituzionali, come l’obbligatorietà dell’azione penale e la ragionevole durata dei processi, e avrà effetti ”gravi” sull’efficacia delle indagini.

Il plenum del Csm ha approvato con qualche piccola modifica il parere della VII commissione, che boccia le norme chiave del provvedimento. A favore hanno votato tutti i togati, i laici del centrosinistra, il vicepresidente del Csm Nicola Mancino. Contrari i laici di centrodestra; astenuto il laico dell’Udc Ugo Bergamo.