Il Fatto risponde alla Brambilla: “Lieti di poter affrontare il giudizio”

Pubblicato il 24 Dicembre 2010 16:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2010 18:03

La redazione del Fatto replica al ministro del Turismo Michela Brambilla e alla richiesta di risarcimento per alcuni articoli pubblicati: ”La ministra Brambilla minaccia ‘Il Fatto’ e lo fa a scoppio ritardato visto che gli articoli sulla sua molto personale gestione del ministero del turismo sono stati pubblicati a novembre, preceduti da una memorabile puntata di Report sulle nomine al vertice dell’Aci”.

”Siamo comunque lieti – prosegue la direzione del quotidiano – di poter affrontare in giudizio la ministra che, annuncia, si fara’ difendere dall’Avvocatura dello Stato, pagata con i soldi nostri. Saremo inoltre lieti di dedicare sul Fatto all’esemplare servitore dello Stato Brambilla una storia della sua mirabolante carriera. Infine – conclude la direzione del quotidiano – appena ricevuta la querela, la citazione e quant’altro, sara’ nostra cura convocare i corrispondenti stranieri in Italia presso la sede della Stampa estera per illustrare al mondo da chi siamo governati”.