Il Pd: “Il Pdl ritiri l’emendamento sul condono”

Pubblicato il 20 Marzo 2012 17:30 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2012 18:00

ROMA, 20 MAR – ''Pensavamo che l'era dei condoni fosse finita pur sapendo che non si poteva abbassare la guardia. Infatti tra gli emendamenti al Dl fiscale ne spunta uno che prevede una vera e propria sanatoria dei contenziosi tributari fino a 100.000 euro con il pagamento del solo 10% del valore della lite per importi superiori a 2.000 euro e fino a 100.000; e di 150 euro se il valore della lite e' fino a 2.000 euro''.

Lo affermano i senatori del Pd Giuliano Barbolini e Mauro Agostini, capigruppo in commissione Finanze e Bilancio, in merito all'emendamento presentato dal Pdl che, spiegano, ''se fosse approvato si configurerebbe da una parte come un vero e proprio condono a vantaggio di quanti si trovano in lite con l'Agenzia delle Entrate e, dall'altra come l'ennesima beffa per i cittadini onesti, quelli che pagano interamente le tasse. Crediamo che da parte del Pdl sia necessario mostrare discontinuta' rispetto al precedente governo, ritirando subito l'emendamento in questione''.