Il Pdl strappa Mantova al centrosinistra. Nicola Sodano sindaco

Pubblicato il 12 Aprile 2010 18:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2010 18:36

Il centrodestra strappa Mantova al centrosinistra, la cosiddetta “Bologna della Lombardia”, da sempre colorata di rosso.

Nicola Sodano vince una delle sfide più importanti dei ballottaggi elettorali: con il 52,2% batte la sfidante, Fiorenza Brioni (47,8%) e conquista dopo 65 anni la roccaforte rossa della regione. Una sfida cruciale, di rilevanza nazionale, tanto che negli ultimi giorni si erano presentati a Mantova i leader del Pd Bersani, Fassino e D’Alema.

Erano scesi in città i big del Partito Democratico per cercare di accrescere il vantaggio in mano al sindaco uscente. Anche l’Udc aveva appoggiato il candidato del centrosinistra, ma non è servito.

“Cara e bella Mantova, bentornata in Lombardia” ha subito commentato il presidente della Regione, Roberto Formigoni.

“Adesso aspettiamo con ansia le dichiarazioni degli esponenti del Pd che, magari, ci spiegheranno che la sconfitta di Mantova è una vittoria”, ha sarcasticamente rilevato Maurizio Lupi, vicepresidente Pdl della Camera.