Il senatore Pdl Massida annuncia le dimissioni in aula

Pubblicato il 21 Dicembre 2011 16:18 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2011 17:32

ROMA – Il senatore Piergiorgio Massidda, uno dei pochi eletti in tutte le legislature della Seconda Repubblica, ha annunciato le proprie dimissioni da Palazzo Madama. La decisione e' dovuta alla posizione di incompatibilita' del senatore del Pdl che da pochi mesi e' anche presidente dell'Autorita' portuale di Cagliari, e doveva quindi optare per una delle due cariche.

Massidda ha preso la parola durante la discussione generale sulla manovra, ed ha annunciato la sua decisione di scegliere la carica di Presidente dell'Autorita' portuale. Poi ha annunciato il voto positivo sul decreto ma ha espresso ''delusione'' per un provvedimento fatto all'85% di nuove tasse e solo del 15% di tagli: ''non occorrevano i professori o i tecnici per svilupparlo'' ha commentato. Particolare critiche sono state mosse alla tassa sugli yacht, che penalizzerebbe il turismo in Sardegna.

Massidda ha poi voluto ringraziare Berlusconi; ''sì – ha aggiunto – il presidente Berlusconi, che mi ha fatto sognare un mondo diverso, un'Italia diversa, più moderna; non ce l'abbiamo fatta e anche voi state incontrando gli anticorpi contro qualsiasi cambiamento che farebbe crescere questa Nazione''.