Politica Italia

Il telegramma di cordoglio di Benedetto XVI alla famiglia di Cossiga

Papa Benedetto XVI

Benedetto XVI ha inviato telegrammi di cordoglio per la morte di Francesco Cossiga sia ai due figli dello scomparso ex presidente della Repubblica, Giuseppe e Annamaria, sia all’attuale capo dello Stato Giorgio Napolitano. Nel telegramma ai figli di Cossiga, il Papa si dice ”spiritualmente vicino in questo momento di dolore”, porgendo le sue ”più sentite condoglianze” e assicurando la sua ”sincera partecipazione al grave lutto che colpisce anche l’intera nazione italiana”.

Il Pontefice ricorda ”con affetto e gratitudine questo illustre uomo cattolico di Stato, insigne studioso del diritto e della spiritualità cristiana che nelle pubbliche responsabilità ricoperte seppe adoperarsi con generoso impegno per la promozione del bene comune”.

Il telegramma al presidente Napolitano è  stato inviato, a nome del Papa, dal cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone. ”Informato della scomparsa del senatore Francesco Cossiga – vi si legge -, già presidente della Repubblica italiana e per lungo tempo protagonista della vita pubblica e generoso servitore delle istituzioni di codesto Paese, il Sommo Pontefice desidera far pervenire a Vostra Eccellenza e all’intera nazione italiana l’espressione del Suo profondo cordoglio, mentre eleva fervide preghiere di suffragio per l’illustre e caro defunto”.

Il cardinale Bertone ha fatto pervenire un suo ulteriore messaggio di cordoglio anche ai figli del senatore a vita scomparso. ”Esprimo a loro e ai familiari – scrive il segretario di Stato vaticano – la mia sentita partecipazione al grave lutto e assicuro il fervido ricordo nella preghiera per un cosi’ autorevole protagonista della vita nazionale italiana, capace servitore delle istituzioni e uomo di fede”.

To Top