Ilona Staller, in arte Cicciolina, contro il taglio del vitalizio: “Chiederò il reddito di cittadinanza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2019 15:36 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2019 15:36
Ilona Staller dopo taglio vitalizio: voglio reddito di cittadinanza

Ilona Staller, in arte Cicciolina, contro il taglio del vitalizio: “Chiederò il reddito di cittadinanza” (Foto Ansa)

ROMA – Ilona Staller, vero nome dell’ex star di film per adulti Cicciolina, in una intervista dichiara di essere pronta a chiedere il reddito di cittadinanza. L’ex attrice ed ex parlamentare di 67 anni continua a combattere per “sopravvivere” dopo che le misure volute da M5s hanno portato al taglio del vitalizio.

La Staller ha spiegato a Marco Lomonaco de Il Giornale di essere pronta a combattere una guerra per i suoi diritti, spiegando di versare in cattive condizioni economiche: “Certo! Questo governo ha avallato una delibera fuorilegge per togliere un diritto acquisito da me e da altre persone, che non è stato certo regalato. Io sono cittadina italiana e resto qui a combattere la guerra per i miei diritti. Anni fa stipulai un “patto d’onore” con la Camera, versando un’ingente quantità di denaro in cambio della somma che loro mi avrebbero corrisposto ogni mese: ho i documenti che lo provano! Questa manovra, atta a tagliare le pensioni degli italiani, rappresenta per i 5 stelle soltanto un modo per continuare a finanziare i propri lauti stipendi. A questo punto aspetto il reddito di cittadinanza… “.

La Staller spiega di voler fare un reality show sperando di ritrovare un posto nella televisione italiana: “Mi piacerebbe ad esempio fare Ballando con le Stelle di Milly Carlucci, poiché ho già fatto anni fa in Sud America un reality simile”.

Politicamente, la Staller è stata vicina a Marco Pannella: “Ho letto che stanno provando a chiudere Radio Radicale: non si azzardino a farlo! Questa radio era il grande amore di Marco Pannella, emittente di libertà sempre dalla parte dei diritti del popolo. Pannella era un uomo straordinario, come un padre per me; non capisco perché non sia mai diventato ministro. Forse perché diceva cose scomode”.

Poi si concede un episodio OFF della sua carriera: “Ero sul set di un film porno e l’attore francese con cui stavo girando – molto bello, ma anche molto sadico – mise eccessiva “foga” nel praticare tecniche sadomaso su di me. Mi portai dietro i segni delle frustate di quella scena per diverso tempo, non riuscivo nemmeno a sedermi. Da quella volta capii che non mi piaceva assolutamente la violenza, nemmeno a letto. Io sono contro la violenza in tutte le forme, sono pro amore. Insomma: una romantica fricchettona!”.