Ilva, si dimettono i commissari straordinari Carrubba, Gnudi e Laghi

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2019 17:48 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2019 17:48
Ilva, si dimettono i commissari straordinari Carrubba, Gnudi e Laghi

Ilva, si dimettono i commissari straordinari Carrubba, Gnudi e Laghi (Foto Ansa)

ROMA – I commissari straordinari dell’Ilva, Corrado Carrubba, Piero Gnudi ed Enrico Laghi, si sono dimessi. I tre commissari nominati nel gennaio del 2015 dall’allora ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi hanno inviato una lettera di dimissioni all’attuale ministro Luigi Di Maio. Ne dà notizia lo stesso ministro in una nota del Mise.

Le dimissioni avranno decorrenza dal primo giugno 2019. “A ore saranno individuati i nuovi commissari, che per il prossimo mese e mezzo affiancheranno i commissari uscenti per occuparsi di tutte le vicende relative ad Ilva”, ha dichiarato Di Maio.  

Per l’ex Ilva “Ora inizia la Fase 2, nella quale non ci si limiterà alla gestione della procedura di amministrazione straordinaria, ma in cui progetteremo e realizzeremo il futuro di Taranto, concentrandoci in particolare sulle attività di bonifica e sul rilancio economico e sociale del territorio”, ha aggiunto il vicepremier. “Domani – ha annunciato Di Maio – è prevista la prima seduta del Tavolo istituzionale permanente a guida del ministero dello Sviluppo economico”. 

Di Maio ha quindi ringraziato i tre commissari “per il senso delle istituzioni dimostrato e per il lavoro svolto insieme a partire da giugno 2018”, ha aggiunto Di Maio. “Un lavoro che ha portato alla chiusura dell’accordo Ilva/Arcelor Mittal: la migliore intesa possibile nelle peggiori condizioni possibili, grazie alla quale abbiamo preteso e ottenuto che non fosse licenziato alcun lavoratore e che fossero decisamente migliorati i termini ambientali definiti nell’accordo del 2017. Un lavoro di squadra che non dimenticherò” ha chiosato il vicepremier. (Fonte: Ansa)