Ilva, Gasparri: “M5s ha fatto fuggire ArcelorMittal”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2019 19:14 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2019 19:14
Maurizio Gasparri, Ansa

Maurizio Gasparri (foto d’archivio Ansa)

ROMA – “I grillini sono riusciti nell’intento di mettere in fuga la Mittal dall’Ilva di Taranto – dice in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri – Una tragedia sociale che si abbatte su Taranto, sulla Puglia, sull’intera Italia. Sono degli sciagurati e degli irresponsabili, guidati da Grillo e da Di Maio, che distruggono lavoro e occupazione. Altro che reddito di cittadinanza e altre pagliacciate. Bisogna riprendere subito i contatti con la Mittal cacciando oggi stesso dal governo i grillini, che sono un pericolo per l’Italia, per il lavoro, per la stabilità sociale. I grillini sono da mandare in tribunale. Via loro, resti in Italia la Mittal”.

Ilva, cosa è successo.

ArcelorMittal, la multinazionale che nel 2018 ha rilevato l’ex Ilva di Taranto, ha deciso di rescindere il contratto chiedendo ai Commissari straordinari di assumersi la responsabilità delle attività della fabbrica e dei circa 14 mila dipendenti. 

Nel contratto che l’azienda ha deciso di rescindere, c’è scritto che per i reati di inquinamento antecedenti all’arrivo di ArcelorMittal, ed anche per quelli che si fossero prodotti durante il risanamento, c’è una sorta di immunità finanziaria. Ora, anche a causa della crisi dell’acciaio che ha colpito a livello globale, l’ex Ilva rischia di finire come Alitalia, costata quasi 10 miliardi di euro ai contribuenti. L’ex Ilva, è questo il rischio, potrebbe arrivare a costare anche il doppio. Là dove M5s, all’interno della sede di Taranto voleva farci il parco della scienza.