Immunità parlamentari/ Altero Matteoli “salvato” dalla Giunta di Montecitorio. Quello del 2004 fu un “reato ministeriale”

Pubblicato il 28 Luglio 2009 17:14 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 17:14
matteoli

Il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli

Quello commesso dal ministro Altero Matteoli nel 2004 fu un «reato ministeriale». Questa la decisione presa dalla Giunta per le Autorizzazioni della Camera che ha votato martedì la non autorizzazione a procedere nei confronti dell’attuale ministro delle Infrastrutture, a giudizio dal 2004 con l’accusa di favoreggiamento nell’ambito di un’inchiesta per abusi edilizi sull’isola d’Elba.

La Giunta, approvando la relazione del deputato Pdl Maurizio Paniz, ha quindi stabilito che il reato commesso dall’allora ministro dell’Ambiente (cioè aver informato il prefetto di Livorno di un’inchiesta a suo carico riguardante la costruzione di un complesso edilizio sull’Isola d’Elba) è attinente alle sua funzioni ministeriali.

Lo scorso 9 luglio, infatti, la Corte Costituzionale aveva annullato il rinvio a giudizio del tribunale di Livorno per il ministro dando ragione alla Camera dei deputati che aveva sollevato nella XV legislatura un conflitto tra poteri.