Incidenti sul lavoro/ Modificata la norma “salva-manager”, arriva la “patente a punti” per le imprese edili. Certificherà il rispetto delle regole di sicurezza

Pubblicato il 31 Luglio 2009 17:18 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 17:18

ediliziaAnche per le imprese edili arriva la “patente a punti”. È questa una delle novità previste dal decreto correttivo al Testo unico sulla sicurezza e sulla salute nei luoghi di lavoro. La patente servirà a certificare il rispetto delle norme sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il datore di lavoro parte a punteggio pieno dopo aver sostenuto una prova in cui dimostra ha conoscere esaurientemente le norme sulla sicurezza. Poi i punti vengono decurtati se dovessero verificarsi incidenti. Come ha spiegato il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, l’azzeramento del punteggio determinerà «l’impossibilità per l’impresa o il lavoratore autonomo di operare nel settore».

La correzione del Testo, che era stato ribattezzato «salva-manager» da opposizione e sindacati, ha lo scopo di eliminare qualsiasi discrezionalità nell’adozione del provvedimento sanzionatorio, individuando tassativamente i casi e le condizioni per l’adozione della sospensione.

L’altra novità riguarda la rimodulazione delle sanzioni, che saranno proporzionate al rischio d’impresa. Inoltre le ammende saranno aumentate della metà rispetto a quelle attuali e saranno solo amministrative per la violazione di obblighi formali; saranno invece penali, e quindi passibili di arresto, per il mancato rispetto dei provvedimenti di sospensione.