Berlusconi-Napolitano: un’ora di colloquio su Manovra e rimpasto. Brunetta al posto di Alfano?

Pubblicato il 18 Luglio 2011 13:34 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2011 13:35

ROMA – Incontro al Colle, lunedì 18 luglio, tra Silvio Berlusconi e Giorgio Napolitano. Un’ora di colloquio per discutere di manovra e rimpasto. E intanto, grazie a questo incontro, il premier ha saltato l’udienza odierna del processo Mills, anche se l’avvocato Niccolò Ghedini ha specificato che non è stato invocato il legittimo impedimento.

Al centro del colloquio tra Berlusconi e Napolitano, ad ogni modo, c’è stata la situazione economica dopo il varo del decreto di correzione dei conti, ma anche la rosa di nomi per la successione ad Angelino Alfano che dovrebbe dimettersi nei prossimi giorni (forse anche domani martedì 19 luglio) per assumere a tempo pieno la guida del Pdl.

Secondo fonti della maggioranza, il guardasigilli potrebbe dimettersi già domani. E, forse non a caso, mercoledì il neosegretario convocherà insieme al premier i coordinatori regionali del Pdl a palazzo Grazioli. Ma chi arriverà al posto di Alfano? In questi giorni si era parlato di Franco Frattini che, però, ha finora smentito. Nelle ultime ore si fa avanti un altro scenario: si dice che Berlusconi vorrebbe affidare la Giustizia a Renato Brunetta e dare il ministero della Pubblica amministrazione ad Anna Maria Bernini. Più defilato per il ministero di via Arenula si fa anche strada il nome dell’ex ministro degli Affari Regionali, Enrico La Loggia.