Incontro Berlusconi-Salvini, Gasparri: il centrodestra unito è la strada da percorrere

di Marilena D'Elia
Pubblicato il 14 Settembre 2019 12:58 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2019 16:11
Maurizio Gasparri

Incontro Berlusconi-Salvini, Gasparri (nella foto): il centrodestra unito è la strada da percorrere (foto Ansa)

ROMA- “L’incontro tra Berlusconi e Salvini ribadisce che la strada del centrodestra unito è l’unica che si possa percorrere. Con l’umiltà necessaria da parte di chi oggi ha numeri maggiori, con la consapevolezza del ruolo indispensabile di un partito come Forza Italia e di un leader come Berlusconi. A partire dall’Umbria, della quale mi sto occupando su incarico di Berlusconi, per proseguire in altre regioni, il centrodestra unito dovrà vincere sul territorio per rivendicare il governo dell’Italia, oggi affidato a dei veri e propri usurpatori”.

E’ il commento del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri dopo il faccia a faccia tra  il leader della Lega Matteo Salvini e il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Dall’incontro del 13 settembre, avvenuto nella residenza milanese del Cavaliere, è partita la decisione di fare opposizione comune al Governo in carica e anche la possibilità di fare fronte comune in tutte le prossime scadenze elettorali regionali di cui le più vicine sono in Umbria e in Emilia Romagna.

Ha poi proseguito il senatore forzista:

“Molto positiva anche la valutazione comune di Berlusconi e di Salvini sulla legge elettorale perché un sistema totalmente proporzionale metterebbe in crisi le coalizioni e la governabilità del Paese, aprendo lo spazio all’inciucio permanente, che è l’esatto opposto di ciò per cui Berlusconi è sceso in campo nel ’94. Questo chiarimento credo debba anche avere dei riflessi nelle valutazioni all’interno di Forza Italia.

La linea sarebbe infatti quella del sì al maggioritario e di una battaglia contro il proporzionale dove i partiti possono fare alleanze dopo i risultati delle politiche, lasciando così aperta la possibilità di deludere le aspettative dell’elettorato.

Gasparri ha sempre sostenuto la necessità di un centrodestra unito per potere proseguire in un percorso politico efficace. Come ha ribadito ancora anche a Giovinazzo di Bari durante Everest, il campus dei giovani di Forza Italia che si è tenuto dal 6 all’8 settembre e in Parlamento.

“Avevo auspicato l’uso di ago e filo per ricucire il centrodestra. Avevo usato questa espressione sia nel corso di Everest, la nostra riuscitissima manifestazione dei giovani di Forza Italia, a Giovinazzo, in Puglia, sia intervenendo in Parlamento contestando, in occasione della fiducia, il governo Conte.”

Ricorda Gasparri che ha concluso dicendo:

“Protagonisti nel centrodestra, subalterni a nessuno, ma senza alcuna ambiguità nella collocazione politica e strategica”.