Indignati: Vendola visita in ospedale militante Sel ferito

Pubblicato il 16 ottobre 2011 13:52 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 13:52

ROMA, 16 OTT – ''Sono stato a trovare Enzo, il nostro militante, uno dei tanti manifestanti pacifici e pacifisti che sono stati aggrediti dalle bande criminali che hanno devastato il corteo dell'indignazione di ieri. Ed e' anche l'occasione per esprimere tutta la nostra solidarieta' ai feriti, ai manifestanti e alle forze dell'ordine aggrediti dai violenti.

Tutti loro sono stati violati da questa violenza teppistica'': e' quanto ha affermato Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta', davanti al Policlinico Umberto I di Roma, dove stamani si e' recato per trovare e verificare le condizioni di salute del militante di Sel ferito alla mano, dopo che lo spezzone del corteo di Sel Roma, ieri pomeriggio ha subito un'aggressione di un gruppo di incappucciati in via Cavour.

''Oggi – prosegue il leader di Sel – dobbiamo rendere molto chiara e forte la nostra indignazione contro la violenza. La violenza e' nemica del dissenso. La violenza e' nemica della buona politica. La violenza – conclude Vendola – chiude la bocca, fa male, fa schifo''.