Indulto/ Incredibile ma vero: solo il 27% dei liberati ha commesso nuovi reati

di Viola Contursi*
Pubblicato il 26 maggio 2009 13:39 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2009 13:57

L’indulto funziona e si vede. Il numero dei casi di ex detenuti che sono tornati a commettere reati è diminuito di oltre il 50 per cento. E il dato aumenta nei casi di chi, prima dell’indulto, usufruiva delle misure cautelari alternative. Questo quanto emerso da un convegno di studi sulle politiche di prevenzione, svoltosi nel carcere “Due palazzi” di Padova, organizzato dall’associazione Ristretti Orizzonti.

«Tutti sono convinti che l’indulto sia stato un fallimento –ha affermato Giovanni Torrente, sociologo del diritto all’Università di Torino e della Val D’Aosta- ma lo studio dei tassi di recidiva dei “liberati” ci dice l’esatto contrario: è scesa al 27 per cento, di contro al 68 per cento di quella pre-indulto». Uno studio che si è basato sui dati forniti dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap), il maggiore campionamento oggi disponibile che conta circa 44.944 detenuti che hanno beneficiato dell’indulto.

Il gruppo di Torrente ha svolto la ricerca dividendo i detenuti campionati in due gruppi, inserendo nel primo tutti i “rientri” di quelli che venivano direttamente dal carcere e nel secondo coloro che provenivano da misure alternative, come gli arresti domiciliari o la semilibertà. Nel primo caso il tasso medio di recidiva è stato di oltre il 50 per cento. Nel secondo gruppo la recidiva scende in misura ancora maggiore. Come dire che chi non è mai stato in carcere cade meno frequentemente nella “tentazione” di commettere nuovamente un reato.

E osservando la situazione dei carceri oggi, a partire proprio da quello di Padova, sembra che la situazione sia tornata da emergenza. Che, visto che ha funzionato, servirebbe un nuovo indulto. Nella casa circondariale della città veneta, secondo le stime dei sindacati, bastano solo altri 300 detenuti perché la capienza massima di 43.000 unità arrivi a 63.000. Se non ci fosse stato l’indulto, oggi sarebbero più di 80.000.

* Scuola superiore Giornalismo Luiss