Ingroia, Anm: "Le toghe siano prudenti nel giudicare la politica"

Pubblicato il 31 ottobre 2011 15:56 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2011 15:59

ROMA – "Ho sempre sostenuto che i magistrati particolarmente esposti, a causa delle loro indagini e delle attività che svolgono, dovrebbero avere particolare prudenza nell'esprimere valutazioni di carattere generale sulla politica del Paese". Il segretario dell'Anm, Giuseppe Cascini, interviene così, intervistato da Affariitaliani.it, nella polemica sulle dichiarazioni del pm di Palermo Antonio Ingroia al Congresso del Pdci.

I magistrati "devono essere prudenti per rispetto del tipo di indagini e attività che svolgono. Bisogna evitare equivoci che possano appannare l'immagine di imparzialità di un magistrato", ha aggiunto Cascini.