Vita-Giulietti alla Severino: “No a leggi bavaglio o manifestazione nazionale”

Pubblicato il 20 luglio 2012 19:02 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2012 21:37
Vincenzo Vita e Giuseppe Giulietti

Vincenzo Vita e Giuseppe Giulietti (Lapresse)

ROMA – Giuseppe Giulietti di Articolo 21 e il senatore Pd Vincenzo Vita ribadiscono il loro no a qualsiasi forma di legge bavaglio. E avvertono: “Se la nuova proposta sulle intercettazioni annunciata dal ministro Severino dovesse contenere ancora norme tese a limitare il diritto di cronaca e a colpire l’autonomia degli inquirenti e dei giornalisti, sarà doveroso riservarle la stessa accoglienza che riservammo alle precedenti proposte, a prescindere dal colore dei governi e dalle maggioranze di turno”.

Per Giulietti e Vita, “su materie come questa non possono prevalere,in nessun caso, valutazioni di schieramento o valutazioni di opportunità”.

Per queste ragioni, concludono, “l’assemblea di articolo 21 ha deliberato di chiedere a tutte le associazioni del settore di tenersi pronte alla proclamazione di una grande manifestazione nazionale contro qualsiasi ipotesi di legge bavaglio”.