Intercettazioni, gli Usa: “Essenziali per le indagini”

Pubblicato il 21 maggio 2010 13:52 | Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2010 14:22

intercettazioniSulle intercettazion arriva il pressing americano: “Non vorremmo mai che succedesse qualcosa che impedisse ai magistrati italiani di fare l’ottimo lavoro svolto finora: le intercettazioni sono uno strumento essenziale per le indagini” nella lotta alla mafia, ha detto  il sottosegretario al Dipartimento di Giustizia degli Usa con delega alla criminalità organizzata internazionale Lanny A. Brauer, in una conferenza stampa all’ambasciata degli Stati Uniti a Roma.

La nuova legge, in discussione al Senato, prevede pene pesanti per editori e giornalisti in caso di pubblicazione.

“La legislazione italiana finora è stata molto efficace. Non vorremmo che accadesse qualcosa che impedisca” l’ottimo lavoro della magistratura italiana, ha spiegato Brauer, evidenziando “l’eccellente collaborazione” tra Italia e Stati Uniti nella lotta alla criminalità organizzata. “L’Italia ha fatto dei grandi progressi nelle indagini e nel perseguimento dei gruppi mafiosi operanti entro i suoi confini”, ha sottolineato il sottosegretario, precisando di “essere consapevole che possiamo e dobbiamo fare di più”.