Interrogatorio Di Girolamo: conferme operazioni illecite

Pubblicato il 9 Marzo 2010 21:50 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2010 21:50

Nicola Di Girolamo

In oltre due ore di interrogatorio Nicola Di Girolamo ha confermato alcune operazioni illecite legate ai servizi telefonici.

L’ex senatore del Pdl, sentito nell’ambito dell’inchiesta su un maxi riciclaggio da due miliardi di euro, ha parlato di due servizi, «Fan Card» e «Traffico Telefonico» coinvolti nelle iniziative commerciali che hanno fatto finire Fastweb e Telecom Sparkle nel mirino degli inquirenti.

Di Girolamo è detenuto a Regina Coeli con le accuse di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, violazione della legge elettorale e scambio elettorale aggravato dal metodo mafioso.