Ischia: casa abusiva te la rifai coi soldi (oltre al permesso) dello Stato

di Lucio Fero
Pubblicato il 16 novembre 2018 9:17 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2018 9:22
Ischia: casa abusiva te la rifai coi soldi (oltre al permesso) dello Stato.

Ischia: casa abusiva te la rifai coi soldi (oltre al permesso) dello Stato.

ROMA – Ischia, nell’isola non potranno certo più lamentare di essere trattati da “terremotati di serie C” (formula coniata per il loro lacrimare da Luigi Di Maio). I terremotati di Ischia, anche e soprattutto gli abitanti dell’isola che alla condizione di terremotati aggiungono quella di proprietari, edificatori, inquilini di case abusive, stavolta sono stati tratti dallo Stato con ogni attenzione e riguardo.

Secondo decreto di governo appena diventato legge di Stato ad Ischia se avevi una casa abusiva che è stata toccata dal terremoto, quella casa te la puoi rifare. Lo Stato ti dà il permesso di ricostruirla. Anche se era abusiva. Anche se era costruita in luoghi pericolosi ad abitarci o in luoghi sottoposti a tutela ambientale. La casa abusiva, se ce l’avevi sull’isola, te la puoi rifare pari pari. Lo Stato ti dà il permesso, la condizione di terremotato e terremotato elettore cancella e sopravanza, assolve e assorbe quella di abusivo.

Secondo decreto di governo appena diventato legge di Stato, appunto lo Stato in persona ti dà il permesso. E, cosa non troppo messa in luce come invece merita, non ti dà solo il permesso. Lo Stato ti dà anche i soldi per rifarti la casa abusiva. Un leggero contributo, un contributo fino al cento per cento delle spese per ritirarla su la casa. Fresca, nuova nei materiali e abusiva come quella di prima.

Il decreto di governo diventato legge di Stato non si apprezza appieno se non si ricorda come ad Ischia vi sia praticamente una domanda di condono per abuso edilizio per nucleo familiare: circa 60 mila residenti, più di 20 mila abusi denunciati come tali, senza voler conteggiare, non sia mai, i piccoli abusi.

Ischia, là dove lo Stato dà agli abusivi, alle case abusive non solo il permesso di esserci e quindi essere ricostruite abusive. Là dove lo Stato dà anche i soldi per rifarsi la casa abusiva. la casa abusiva pagata con i soldi pubblici.

Il decreto che contiene questa meraviglia porta la firma del governo. Cioè Lega e M5S. In questo caso soprattutto la firma M5S, nella doppia versione Di Maio-Toninelli. Ma la Lega dopo qualche mugugno c’è stata. E anche i parlamentari di Forza Italia della Campania non si sono voluti far beccare ad essere contrari.

Perché ad Ischia e in Campania tutta, che ospita decine di migliaia di edifici abusivi e centinaia di migliaia di abusi edilizi, il permesso di Stato alla casa abusiva e addirittura i soldi dello Stato per rifarsela se viene danneggiata o viene giù sono cose che piacciono un sacco alla gente. Cose che fanno consenso, voti. Cose che il popolo gradisce. E quindi sia fatta la volontà del popolo. Fino a dare non solo il permesso di Stato ma anche i soldi di Stato per la casa abusiva.

E’ la politica, dicono. E non puoi farci niente, pare. Anche se è politica corrotta, corrotta e marcia. Corrotta e marcia non perché prenda soldi, mazzette. O perché super pagata con super stipendi. Corrotta e marcia perché ritiene un suo compito e dovere, pensa sia nella sua natura di politica fottersene dell’interesse generale e accontentare la gente.