Istat, Pier Carlo Padoan designato dal Governo, bocciato dalla Commissione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2014 14:40 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2014 14:41
Istat, Pier Carlo Padoan designato dal Governo, bocciato dalla Commissione

Pier Carlo Padoan (Foto Lapresse)

ROMA – La Commissione Affari Costituzionali al Senato boccia la nomina del Governo di Pier Carlo Padoan alla presidenza dell’Istat. Padoan, già consulente della Banca Mondiale, della Commissione Europea e della Banca Centrale Europea, ha ottenuto 17 voti favorevoli su 27, uno in meno di quelli necessari per una votazione a maggioranza dei due terzi.

L’economista era stato designato alla presidenza dell’Istituto italiano di statistica dal Governo Letta lo scorso 27 dicembre. La designazione doveva però essere sottoposta al parere delle Commissioni parlamentari competenti e subordinata al parere favorevole della maggioranza dei due terzi dei componenti. Questa maggioranza è mancata per un voto. Ora il Governo dovrà presentare una nuova proposta che potrà essere anche la riproposizione di Padoan.

Critico il commento dell’ex sottosegretario all’Economia Stefano Fassina:

“È necessaria una massiccia dose di autolesionismo e di indifferenza verso l’interesse dell’Italia per votare contro la nomina del professor Pier Carlo Padoan a presidente dell’Istat, come avvenuto, con voto segreto, in Commissione Affari Costituzionali del Senato. Il professor Padoan lascia i vertici dell’Ocse per mettersi al servizio del Paese. È una straordinaria opportunità da cogliere. Parlamento e governo devono recuperare l’errore”.