Intercettazioni: ddl votato entro l’estate. Bocchino: “No un buon segnale”

Pubblicato il 22 luglio 2010 13:49 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 14:06

Votare entro l’estate il ddl intercettazioni ”non sarebbe un bel segnale nei confronti dei cittadini”. E’ quanto ha dichiarato Italo Bocchino, braccio destro di Fini alla Camera, nel corso della sua partecipazione a Omnibus, questa mattina su LA7.

Secondo il parlamentare finiano tenere aperto il Parlamento ”perchè dobbiamo fare la legge sulle intercettazioni, sembra quasi che sia per fare una cosa che interessa”, ai parlamentari.