Politica Italia

Italicum, Schifani: “Su liste bloccate non escludiamo referendum abrogativo”

schifani italicum

Schifani (LaPresse)

ROMA – ”Non escludiamo di proporre un referendum abrogativo limitatamente alle liste bloccate, se la nuova legge elettorale non avrà le preferenze”.

Lo annuncia Renato Schifani, presidente del Nuovo centrodestra, in un’ intervista al Corriere della Sera in cui sottolinea che il suo partito non accetta ”diktat”.

”Non torniamo indietro sulle preferenze – sottolinea. – Le riforme non si fanno imponendosi sugli altri. Aggiungo che noi siamo in sintonia con quanto vogliono gli italiani: no al Parlamento dei nominati. Quel no che un anno fa, quando si stava per approvare la legge in Senato, condividevano l’allora Pdl e il Pd, accettando le preferenze. Adesso invece Renzi si lascia imporre da Berlusconi una scelta che secondo noi pagheranno in termini di consenso”, ”se Renzi vuole essere un vero leader, non si lasci condizionare da scelte sbagliate”.

Ad ogni modo

”gli italiani non vivono di legge elettorale – aggiunge Schifani. – Vivono di pane e lavoro e non sopportano più l’oppressione fiscale e burocratica. Mi aspetto da Renzi, quindi, altrettanta velocità nella soluzione dei problemi del Paese”. ”Occorre un nuovo governo – prosegue, – un Letta bis, nel quale Renzi indichi i suoi uomini perché non intendiamo più partecipare a un esecutivo nel quale il partito che esprime il presidente del Consiglio è diventato un partito di lotta e di governo”

To Top