Kyenge, missione pulizia: Tracce fasciste nelle nostre leggi, le farò cancellare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2014 16:56 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2014 16:57
Kyenge, missione pulizia: Tracce fasciste nelle nostre leggi, le farò cancellare

Kyenge, missione pulizia: Tracce fasciste nelle nostre leggi, le farò cancellare (foto Ansa)

ROMA – Tracce di fascismo e quindi di xenofobia che si annidano ancora nell’ordinamento italiano. Tracce che il ministro  per l’Integrazione della Cecile Kyenge vuole cancellare. E per farlo ha preparato un disegno di legge  che presto arriverà in Consiglio dei Ministri

 “Dopo un’attenta analisi e ricognizione dell’ordinamento italiano – spiega il ministro – sono state individuate delle norme discriminatorie ancora vigenti. Per questo ho provveduto alla redazione di uno schema di disegno di legge. E ciò proprio per cercare di modificare o abrogare queste disposizioni”.    

In particolare, ha spiegato Kyenge, il testo prevede come

“eliminare definitivamente dall’ordinamento italiane il riferimento all’iscrizione al Partito nazionale fascista, o alla Gioventù italiana del littorio, nonché all’appartenenza alla razza ariana. E tutto è ancora presente nel nostro ordinamento”.  

Inoltre, nel testo del ddl viene

“riconosciuta la legittimazione attiva delle associazioni nelle cause di discriminazione collettiva verso lo straniero, anche per motivi razziali o etnici, nazionali o religiosi. In questo modo si ampliano le possibilità di difesa dagli abusi”.    

La proposta di legge è stata inviata il 20 gennaio ai ministeri competenti per i pareri previsti, in particolare ai dicasteri dell’Interno, all’Istruzione, alla giustizia: “E’ stato un lungo lavoro dell’ufficio legislativo di monitoraggio e censimento. Ora siamo in attesa dei pareri, ma l’iter sta andando avanti, in attesa di arrivare a portare il testo all’esame del consiglio dei ministri”, ha concluso il ministro spiegando che ci sono norme anche a tutela delle donne.