La Gelmini nega la solidarietà alla Bindi: “Lei non mi chiamò dopo gli attacchi di Repubblica”

Pubblicato il 10 Ottobre 2009 18:15 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2009 18:51

«Solidarietà a Rosy Bindi? Nessuna. Nemmeno io a mio tempo l’ha ricevuta». È quanto ha detto oggi il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, nella sede del Pdl di Brescia, per esprimere insieme ad altri colleghi di partito il proprio sostegno a Berlusconi dopo la bocciatura del lodo Alfano, rispondendo a margine ai giornalisti in merito all’affermazione del premier diretta appunto alla Bindi.

«Repubblica ed Espresso avevano scritto cose terribili su di me, che mettevano in discussione la mia onorabilità, tanto che li ho querelati. La Bindi non dia lezioni, sarebbe fuori dalla storia».