La lettera di Berlusconi, Landini: "Misure inaccettabili, mobilitarsi"

Pubblicato il 26 Ottobre 2011 - 22:02| Aggiornato il 27 Ottobre 2011 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – ''Sono misure inaccettabili che non servono ad uscire dalla crisi e che non affrontano le ragioni che hanno prodotto la crisi''. Cosi' il leader della Fiom, Maurizio Landini, commenta la lettera all'Ue. ''E' necessario che il sindacato, a partire dalla Fiom e dalla Cgil, rispondano con una mobilitazione generale nel paese e credo che anche le forze politiche dell'opposizione debbano respingere tali misure e tale logica di interventi'', afferma Landini.