La Russa contro l’Ici: “Inaccettabile tassare la prima casa”

Pubblicato il 3 Dicembre 2011 9:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2011 9:51

ROMA – Il Pdl ''deve evitare'' di ''trasformare un governo tecnico in un governo politico di larghe intese''. Lo dice a Repubblica l'ex ministro della Difesa Ignazio La Russa che anticipa la possibilità di ''astensioni'' su alcuni dei provvedimenti che il governo Monti si appresta a varare in chiave anticrisi, ad esempio sulla reintroduzione dell' Ici sulla prima casa.

''L'aliquota Irpef – spiega – è una novità su cui dobbiamo ancora riflettere. Però una cosa è inaccettabile per noi e cioè la tassazione sulla prima casa''. ''Se dipendesse da me – precisa – mi asterrei sul ritorno all'Ici. E penso che difficilmente il Pdl potrà votare sì, perché quella tassa l'abbiamo tolta noi e abbiamo fatto benissimo''.

Sulla patrimoniale, La Russa sottolinea che il termine è ''generico'' ma va trovato ''un modo per cui chi ha di più dia di più, una forma di contribuzione insomma''.