La Russa: “Pdl sostenga l’intervista di Berlusconi”

Pubblicato il 20 Novembre 2011 16:12 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2011 16:24

Ignazio La Russa (Foto LaPresse)

ROMA – ”Ritengo che da questa intervista si possa trarre, con l’apporto di Angelino Alfano e dell’ufficio di presidenza, un documento su cui dibattere nei congressi provinciali che si terranno a breve in tutte le citta’ italiane”. Cosi’ Ignazio La Russa commenta l’intervista di Silvio Berlusconi sulle pagine del Corriere della Sera.

”E’ piu’ di un’intervista, quindi – sottolinea l’ex ministro – perche’ puo’ essere il nocciolo di un documento congressuale su cui chiamare a raccolta e riscossa tutto il Pdl”.

La Russa ci tiene a sottolineare che le parole di Berlusconi sono ”un’ottima base” per un documento programmatico che riassuma la posizione del partito sull’appoggio al governo Monti e sulle condizioni di questo sostegno. Il Pdl ha gia’ chiarito che intende essere leale al governo Monti fintanto che: il programma sia aderente agli impegni europei, l’esecutivo sia composto da tecnici e lo stesso Monti non si ricandidi.

L’intervista di Berlusconi, prosegue La Russa, ”e’ dunque quasi un documento dal quale il Pdl vuole e puo’ ripartire, perche’ contiene sia la lealta’ con cui intendiamo appoggiare l’azione emergenziale del governo, sia le condizioni in base alle quali questo appoggio puo’ continuare senza interruzione fino al 2013”. Insomma, conclude l’ex ministro della Difesa, ”segna il perdurante protagonismo del Pdl in questa legislatura”.