La Russa vs. Formigli, giornalista di Annozero

Pubblicato il 12 Febbraio 2011 19:49 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2011 11:09

Parapiglia fra il ministro della Difesa Ignazio La Russa e il giornalista di “Annozero” Corrado Formigli alla manifestazione pro-Berlusconi organizzata da Giuliano Ferrara a Milano. La Russa si era fermato al lato del palco a parlare con un capannello di giornalisti quando il cronista si è lamentato che il ministro gli stava pestando i piedi. Ne è nata una discussione e il reporter è stato allontanato.

Formigli ha raccontato che aveva fatto due domande “scomode” al ministro, una sulle contraddizioni fra la difesa del family day e i party di Arcore, la seconda sul comportamento che Berlusconi dovrebbe tenere se fosse dimostrata la presenza di prostitute minorenni.

“Prima ha detto che non voleva rispondere ad Annozero – ha raccontato Formigli -, dopo ha iniziato a tirarmi calci e a saltarmi sui i piedi da dietro, a pestarmi con i tacchi sulle punte delle scarpe. E poi ha chiamato la polizia e mi ha fatto portare via, controllare i documenti e non partecipare più alla mini conferenza stampa con i giornalisti”.

Diversa la versione di La Russa che, in seguito, ha chiesto di non avere persone dietro mentre faceva interviste. “L’ho detto anche prima – ha spiegato – a quello che mi dava pedate. Non voglio nessuno dietro”.