Lara Comi, presunto stalker dell’europarlamentare di Forza Italia condannato a 10 mesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 settembre 2018 0:52 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2018 6:16
Lara Comi europarlamentare Forza Italia

Lara Comi (Ansa)

BUSTO ARSIZIO – È stato condannato a dieci mesi Giovanni Bernardini, 47enne imprenditore imputato in Tribunale a Busto Arsizio (Varese), accusato di essere stalker nei confronti dell’eurodeputata di Forza Italia Lara Comi. Oltre alla condanna, l’imprenditore veneto dovrà pagare le spese processuali e versare 5mila euro all’eurodeputata.

Dopo la sentenza, Lara Comi ha detto di essere “soddisfatta di questa sentenza, e ringrazio la giudice per la sensibilità dimostrata irrogando una pena superiore alla stessa richiesta dell’accusa”.  

“Spero che questa sentenza possa rappresentare un motivo di speranza per tante donne vittime di stalking e di persecuzioni – ha proseguito Comi – mi auguro che le misure restrittive siano efficaci, perché il mio timore è che la storia potrebbe non finire qui”.

All’imputato non è stata concessa la sospensione condizionale della pena, come era stato nella precedente sentenza di patteggiamento per il medesimo reato. “Una decisione equa su cui pesa il fatto che l’imputato è stato riconosciuto pienamente capace di intendere e volere dalla perizia richiesta dal Tribunale”, ha aggiunto l’avvocato Mario David Mascia, legale dell’eurodeputata.