La Russa contro la Lega: “L’Esercito non si parcellizza”

Pubblicato il 4 Aprile 2011 19:26 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2011 19:26

ABU DHABI – ”In ogni paese, anche il piu’ federalista del mondo, l’esercito non viene mai regionalizzato o parcellizzato. E’ una delle caratteristiche dello stato unitario”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, rispondendo ad una domanda dei giornalisti sui cosiddetti eserciti regionali, la proposta avanzata da alcuni parlamentari della Lega.

”Non conosciamo questa proposta, siamo qui ad Abu Dhabi, non so esattamente chi l’ha presentata, non ne conosco il tenore”, premette La Russa, che si trova negli Emirati Arabi di ritorno dall’Afghanistan dove oggi e’ stato in visita ai militari italiani. ”Mi riservo di valutarla quando torno in Italia: posso solo dire – afferma il ministro – che in ogni paese, anche il piu’ federalista del mondo, l’esercito non viene mai regionalizzato o parcellizzato. E’ una delle caratteristiche dello stato unitario, anche nei paesi federali”.

”I compiti che normalmente si attribuiscono allo Stato centrale, come si chiama negli Stati federali, comprendono sempre la Difesa”, conclude La Russa.