Laura Boldrini per lo Ius Soli: “Chi nasce in Italia è italiano”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Luglio 2013 14:53 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2013 14:53
Laura Boldrini per lo Ius Soli: "Chi nasce in Italia è italiano"

Laura Boldrini con i bambini immigrati a Lamezia Terme (foto Ansa)

LAMEZIA TERME – Laura Boldrini, presidente della Camera, è favorevole allo Ius Soli: “Chi nasce in Italia è italiano“, ha detto a Lamezia Terme.

L’Ansa riporta le parole esatte della Boldrini:

”In tempi di globalizzazione non si può ignorare la realtà e cioe’ che nel Paese ci sono persone che vengono da altri luoghi ma che fanno parte della nostra società. In Italia ci sono oltre quattro milioni di immigrati. Tanti figli di questi immigrati sono nati qui e sono cresciuti con i nostri figli. Bisogna prendere atto del fatto, quindi, che sono italiani”.

L’Ansa spiega anche che ci faceva la Boldrini in Calabria:

La presidente della Camera Laura Boldrini ha partecipato stamani a Lamezia Terme alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a 400 bambini stranieri nati in Italia e residenti nel comune calabrese.

”Lamezia – ha detto la presidente Boldrini – dimostra di essere un comune moderno, capace di cogliere le sfide della globalizzazione. Mostra cioè di comprendere che in un mondo contemporaneo la cittadinanza non può che essere composta di anime, nazionalità e culture differenti. Da persone nate sul territorio, magari, ma con i genitori che vengono da lontano. Che sono nati in un posto, hanno studiato in un altro e per lavorare e vivere si sono trasferiti in un altro ancora. Questo e’ oggi un migrante, l’elemento umano della globalizzazione, ed è anche l’elemento costitutivo della nuova cittadinanza”.

Il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza, ha evidenziato che ”non si può essere cinici e indifferenti di fronte al dramma di migliaia di persone morte per cercare un pezzo di pane. Con modestia, oggi poniamo un piccolo mattone nell’edificio di cui Papa Francesco ha gettato le fondamenta, un edificio di fratellanza”.