L’autocritica di Montino (Pd): “Troppi soldi, errore prenderli. Ma non rubiamo”

Pubblicato il 22 settembre 2012 14:17 | Ultimo aggiornamento: 22 settembre 2012 14:28
Renata Polverini, Esterino Montino

Renata Polverini, Esterino Montino (Lapresse)

ROMA – ”Nessuno può dire che il Pd si è intascato soldi. L’unica nostra colpa, se c’è, è quella di non averli rifiutati”. Per il capogruppo Pd al Consiglio regionale del Lazio, Esterino Montino, ”è vero” che i contributi regionali sono troppi. Tuttavia, dice in un’intervista a Repubblica, ”non li abbiamo spesi mica tutti. Oggi c’è un avanzo di 600 mila euro”.

Montino, 64 anni, ha retto la Regione Lazio per 5 mesi tra il 2009 e il 2010 dopo lo scandalo Marrazzo, oggi è presidente del gruppo Pd alla Pisana: 14 consiglieri e nel 2011 due milioni di contributi regionali. A Repubblica ha spiegato che : ”Una volta che tu hai a disposizione dei finanziamenti, o fai un atto unilaterale e non li prendi oppure, se ci sono, eviti che gli altri facciano manifesti e tu vada avanti con le assemblee di sezione”. “Diciamo che non abbiamo fatto obiezioni e li abbiamo utilizzati, ma sempre secondo le regole”, afferma Montino.

”Quando sono arrivato, ho nominato un tesoriere tra i miei consiglieri, Mario Perilli, e ho incaricato una società esterna per la contabilita’ del gruppo, la Promogest, che aveva il compito di controllare che le ricevute e le spese effettuate dal gruppo fossero fatte tutte nel perimetro dell’articolo 3 bis della legge 6 del ’73”, spiega l’esponente del Pd. ”Nel caso contrario, venivano rimandate indietro”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other