Lega, Bossi: “Renzo mio erede? Decide il congresso”

Pubblicato il 15 agosto 2010 20:57 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2010 21:10

Renzo e Umberto Bossi

”Sono i congressi che designano gli eredi”: il segretario della Lega Nord, Umberto Bossi, ha risposto così a una domanda sul futuro del figlio Renzo come suo sostituto alla guida del partito. ”Sono i congressi che designano gli eredi. E poi – ha aggiunto – sono ancora giovane”.

Subito è arrivata la risposta dello stesso Renzo: “Si vedrà”, ha detto il figlio del ministro delle Riforme, che in passato, quando gli era stato chiesto se il figlio era il suo delfino aveva risposto: ”Non vedete che è una trota?”.

Nei mesi scorsi nella Lega, però, c’era stato un dibattito sull’erede politico: ”Adesso – ha detto il segretario della Lega in nottata – Renzo studia economia. Per fare politica, certo non per fare il commercialista”. Renzo Bossi ha commentato: ”Lo studio è importante anche per il lavoro” che ”permette di trovare una soluzione ai problemi della gente”. Tra i problemi quello della moschea a Milano: ”La soluzione passa per un referendum per chiedere alla gente”.