Lega, esplode caso Reguzzoni. Rischia il posto di capogruppo

Pubblicato il 21 Giugno 2011 19:40 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2011 12:56

Marco Reguzzoni (Lapresse)

ROMA, 21 GIU – Il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni, rischia di dover lasciare la guida della pattuglia padana a Montecitorio. L’ipotesi sarebbe stata valutata nel corso di una riunione dei parlamentari ‘lumbard’ dopo il voto di fiducia a Montecitorio.

Il giovane deputato di Busto Arsizio, viene spiegato, già mercoledì potrebbe perdere l’incarico. La decisione sarebbe stata rinviata ad una votazione da fare a fine giornata.

L’avvicendamento, ufficialmente, rientrerebbe in un accordo di ‘successione’ all’interno del gruppo ma, secondo alcune ricostruzioni, i motivi sarebbero anche di natura politica.

La questione, infatti, sarebbe stata presentata nel corso della riunione nella sede del gruppo a Montecitorio anche perché da tempo circolano voci in merito. A spingere per una votazione, si spiega, si sarebbe impegnato il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel tentativo di risolvere il caso.

Senza l’appoggio di Bossi difficilmente Reguzzoni si ricandiderà e il suo obiettivo, spiega il Corriere della Sera, sarebbe diventare segretario della Lega in Lombardia. Bossi ha sempre mantenuto freddezza sulla questione, spiegando che sarà il gruppo a decidere. Dopo il discorso di mercoledì alla Camera di Berlusconi, il leader del Carroccio ha detto: ”Non lo so, lo voteranno” ai cronisti che gli hanno domandato chi sarà il nuovo capogruppo della Lega.