Lega. Flavio Tosi: “Bossi non si candidi. Faccia il padre nobile”

Pubblicato il 8 Maggio 2012 17:37 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2012 17:41

Flavio Tosi (Lapresse)

VERONA, 8 MAG – Flavio Tosi pensa che Umberto Bossi sbaglierebbe a ricandidarsi per la segreteria della Lega Nord. Il riconfermato sindaco di Verona ritiene che il senatur, dopo essersi dimesso in seguito al terremoto delle inchieste sul partito, dovrebbe svolgere nel movimento un ruolo di ”padre nobile”. ”C’e’ qualcuno che sta attorno a Bossi – ha detto Tosi – che lo consiglia male. Ha fatto una scelta personale di dimettersi per il bene della Lega”.

”Avrebbe potuto anche non farlo – ha osservagto Tosi – e umanamente penso gli sia costato moltissimo. Ora qualcuno lo consiglia male: non e’ nell’interesse suo, perche’ ha fatto un gesto bellissimo ed e’ giusto ricordarlo per quello”. Per Tosi, chi ”consiglia male” Bossi in questo momento ”rischia di fare del male a lui e alla Lega, dove ora e’ giusto che valga la meritocrazia: chi ha i meriti e lavora sul territorio, e questo vale per i sindaci per gli amministratori regionali e i parlamentari, dev’essere premiato. Chi vive di luce riflessa perche’ sta vicino a qualcun altro non va premiato e i cittadini non lo accetterebbero piu”’.

”Per arrivare a questo – ha concluso Tosi – deve comunque cambiare la legge elettorale”.