Lega di lotta in piazza:”Giù le mani da casa e pensioni”

Pubblicato il 10 Dicembre 2011 19:10 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2011 19:11

ROMA – ''Giu' le mani da casa e pensioni'': e' la scritta sullo striscione che alcuni deputati della Lega Nord hanno srotolato ed esposto per qualche minuto di fronte a palazzo Montecitorio.

Tutti con le cravatte o i fazzoletti verdi, i parlamentari del Carroccio hanno protestato contro le misure elaborate dal governo Monti, in particolare quelle che colpiscono abitazioni e pensioni. Sulla casa, i leghisti contestano Ici ed Imu; sulle pensioni, calcolano i parlamentari, l'innalzamento dell'Iva al 23% sommato alla mancata indicizzazione fara' si' che, a chi oggi percepisce 1.000 euro netti al mese, venga tolta su base annua una cifra vicina alla medesima, ''come se – spiegano gli esponenti del Carroccio, guidati da Massimo Polledri – per un mese all'anno la pensione non venisse percepita''.

Su Imu, pensioni, accise sulla benzina, tagli a enti locali, il Carroccio ha presentato centinaia di emendamenti, precisando che ogni modifica garantira' i saldi invariati con apposite coperture.