Lega Nord come lo xenofobo Wilders: apre un sito di denunce degli immigrati

Pubblicato il 14 Febbraio 2012 14:36 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2012 14:58

STRASBURGO – La Lega Nord lancera' un sito di denunce contro ''fatti e comportamenti di rilievo degli immigrati extracomunitari'', sull'esempio di quanto fatto dal partito olandese Pvv guidato dallo xenofobo Gert Wilders. Lo ha annunciato l'eurodeputato leghista Mario Borghezio, precisando che l'iniziativa e' stata promossa dai 'Volontari Verdi' in collaborazione con il consigliere comunale di Milano, Max Bastoni.

Il sito di denunce viene definito da Bastoni e Borghezio ''uno spazio di liberta' aperto alla collaborazione di tutti, uomini e donne delle forze dell'ordine ovviamente compresi, ai quali garantiremo l'anonimato''.

''Sull'esempio positivo di quanto gia' realizzato in Olanda da Geert Wilders, anche da noi in Padania – hanno scritto oggi Bastoni e Borghezio in una nota – e' assolutamente indispensabile un sito che dia la possibilita' a tutti i cittadini di segnalare fatti e comportamenti di rilievo inerenti gli immigrati extracomunitari''.

''Troppe situazioni negative o, quantomeno, censurabili – spiegano i promotori dell'iniziativa patrocinata dall'associazione 'Volontari Verdi', responsabile del sito – rimangono,per vari motivi, prive di adeguati riscontri e formali denunce sia alle competenti autorita', sia alla stessa opinione pubblica, perche' filtrate dai mass media sottoposti alla dittatura del 'politicamente corretto'''.

''I Volontari Verdi – aggiungono Borghezio e Bastoni – intendono supplirvi con questa iniziativa dichiaratamente ispirata a quella gia' realizzata dal partito Pvv e che in pochi giorni ha gia' raccolto in Olanda 30mila segnalazioni, attirandosi ovviamente i fulmini di tutto l'armamentario demagogico dei filo-immigrazionisti''.

''Questo sito – afferma Bastoni – sara' il piatto forte della vetrina web dei Volontari Verdi che stiamo per inaugurare e che avra' anche contenuti culturali e metapolitici di riferimento per tutta la vasta area dell'orgoglio patriottico padano''.

''Ci attendiamo da questa iniziativa – aggiunge Borghezio – un mare di segnalazioni provenienti da citta', paesi, frazioni e quartieri del nostro territorio in cui e' maggiore e piu' pericolosa la presenza di un'immigrazione irregolare e/o clandestina.

Mentre l'eurodeputato Mario Borghezio (Lega nord) annuncia un'iniziativa simile in Italia, la Commissione Ue ribadisce la propria indignazione per il sito-bacheca aperto dal partito di estrema destra olandese Pvv, guidato dal leader xenofobo Gert Wildeers, in cui si invitano i cittadini a pubblicare denunce contro gli immigrati est-europei, ma ammette di non avere poteri per farlo chiudere. In quanto iniziativa di un partito politico, ''la competenza e' delle autorita' nazionali olandesi'', ha detto la portavoce.

La 'maggioranza silenziosa' di coloro a cui finora non e' stato possibile aver voce per denunciare i fatti, i comportamenti e i guasti sociali ed economici, in una parola il volto negativo di certa immigrazione, trovera' finalmente uno spazio per esprimersi e, perche' no, potersi sfogare senza l'occhiuto controllo della censura che si abbatte inesorabilmente sulle opinioni sgradite alla cultura dominante''.

Durante la plenaria di ieri, il capogruppo Francesco Speroni, aveva protestato per la denuncia contro il sito Pvv fatta dal presidente del Parlamento Ue, Martin Schulz.