Lega Nord, la moglie di Tosi: "Senza il Pdl non lo voterei"

Pubblicato il 1 Febbraio 2012 18:51 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2012 19:04

ROMA, 1 FEB – Per Flavio Tosi la scelta di ricandidarsi a Sindaco di Verona senza il sostegno del PdL non parte sotto i migliori auspici: sua moglie Stefania non lo voterebbe. La rivelazione, che ha stupito per primo lo stesso Tosi, e' avvenuta oggi ai microfoni del programma di Radio2 'Un Giorno da Pecora', dove il Sindaco di Verona era ospite di Sabelli Fioretti e Lauro. Tosi ha spiegato di volersi presentare con una sua lista, la Lista Tosi, senza l'alleanza con il PdL. Ma sua moglie, che e' del PdL – lo stuzzicano i conduttori – secondo lei la voterebbe?

''Se ci fossero le elezioni prevarrebbe un fatto affettivo, voterebbe per me''. Ne e' sicuro? ''Si', non glielo chiedo neanche. Ne sono sicuro. A parti invertite io la voterei''.

Per verificare, viene contattata la signora Tosi che al telefono, in diretta, smentisce il marito. ''Premetto che sono residente a Vicenza, quindi non voto a Verona''. Ma se votasse nella citta' scaligera – le domandano i conduttori – lei cosa farebbe? ''Non lo voterei, voterei il candidato del PdL. Io stimo mio marito e lui ha amministrato benissimo. Pero' io sono del PdL e sono coerente col mio partito. Di conseguenza voterei per il PdL''. Ma Flavio e' meglio come marito che come politico? ''Lui e' un ottimo marito e un ottimo sindaco'', ha 'addolcito' la pillola Stefania Tosi. Il sindaco, piuttosto stupito, ha commentato cosi' il 'tradimento' familiare: ''Terribile, devastante!''.