Lega Nord/ Massimo Bitonci, sindaco di Cittadella (Padova): “Italiani non siate schizzinosi. Non possiamo essere tutti avvocati. Le badanti saranno italiane”

Pubblicato il 7 Luglio 2009 18:07 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2009 18:13

«Non è più tempo di fare gli schizzinosi, non possiamo avere una società di avvocati e commercialisti» – afferma il sindaco di Cittadella e parlamentare della Lega Nord, Massimo Bitonci, che tra le varie cariche cumulate ha anche, per l’appunto, quella di commercialista. Si riferisce, naturalmente, alla discussa proposta per una sanatoria che regolarizzi la situazione di migliaia di colf e badanti, qualcuno dice 50omila, che la legge appena passata alle camere mette in una difficile situazione di clandestinità.

«Si stanno aprendo spazi per la nostra gente anche nel settore dell’assistenza a domicilio, o negli ospedali che in questi anni si sono riempiti di infermieri stranieri», afferma Bitonci in un’intervista al Giornale, aggiungendo: «Prima di parlare di sanatorie, oltretutto nemmeno facili da mettere in atto, si pensasse ai nostri uomini e donne».

A seguito delle discussioni sulla regolarizzazione nei giornali, il primo cittadino di Cittadella, nonché parlamentare, nonché commercialista mette in guardia:  «In queste ore, in posti come per esempio la Moldavia, ma in tutto l’Est Europa, c’è già chi sta facendo le valigie per venire qui in Italia alla ricerca di una sistemazione definitiva».