Politica Italia

Lega Nord, Matteo Salvini e la timida apertura a Renzi: “Ci parlerò”

matteo-salviniMILANO – ”Un minuto dopo l’incarico a Renzi, come segretario della Lega gli chiederò un incontro per sapere quello che vuole fare”: lo ha detto all’Ansa Matteo Salvini in quella che somiglia a una timida apertura al segretario democratico. ”Ciò – ha aggiunto – premesso che per noi la via maestra in un Paese normale sarebbero le elezioni”.

”Certamente in Paese normale, ma questo non lo è – ha argomentato Salvini commentando le dimissioni di Letta – la via maestra sarebbero le elezioni. Ma siccome bisogna fare presto, dato che ci sono problemi gravi ed enormi e 160 crisi aziendali senza un governo che le segua, da segretario della Lega dico che è mio dovere chiedere subito un incontro a Renzi, un minuto dopo che sarà incaricato, per capire cosa vuole fare con il Nord”.

”Quanto alle dimissioni di Letta – ha replicato Salvini alla domanda sulla caduta del Governo – nessuno credo che lo rimpiangerà, e il Pd mi sembra peggio della vecchia Dc”.

To Top