La Lega naufraga ai ballottaggi: persi 7 su 7, a Meda beffa per un voto

Pubblicato il 21 Maggio 2012 17:20 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 17:20

MILANO – Elezioni Comunali per la Lega Nord: il Carroccio ha infatti perso 7  ballottaggi  su 7 a cui partecipava con un candidato sindaco.  Che dalle parti di via Bellerio non fosse una bella giornata lo si era capito dai minuti successivi alla chiusura dei seggi. Bastano i primi dati per dare per persi cinque dei sette comuni in cui i leghisti speravano di piazzare un loro sindaco: Senago (Milano), Cantù (Como), Palazzolo sull’Oglio (Brescia), San Giovanni Lupatoto (Verona) e Thiene (Vicenza).

Le speranze leghiste, quindi, per qualche ora restano aggrappate a due paesi, Tradate (Varese) e Meda (Monza). Ma anche i due comuni in dubbio scivolano dalle mani della Lega: a Tradate a spuntarla è la candidata del Pd, Laura Fiorina Cavallotti che supera 52 a 48 il leghista Gianfranco Crosta.

Ma è a Meda che si consuma la beffa finale. Il candidato della Lega Nord, Giorgio Fiorenzo Taveggia, si ferma al 49.99% dei voti. Uno e un solo voto meno del suo avversario, il candidato, Gianni Caimi che ottiene, con 3867 consensi, il 50.01% del totale.