Lega, ricorso contro la nomina di Matteo Salvini alle Primarie. Può perdere la guida del partito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2018 8:29 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2018 8:29
matteo salvini lega ricorso nomina

Matteo Salvini, segretario della Lega

ROMA – È attesa per lunedì mattina la decisione del giudice della prima sezione civile di Milano Nicola Di Plotti, che si è riservato di decidere sul ricorso d’urgenza contro la nomina di Matteo Salvini come segretario della Lega, presentato da un esponente della Lega stessa collegato al listino di Gianni Fava, assessore regionale e candidato che ha corso contro Salvini alle primarie del Carroccio lo scorso maggio.

Ieri, 25 gennaio, in circa due ore di udienza, il giudice ha ritenuto di non sentire alcune persone informate sui fatti indicate dal legale del ricorrente, Roberto Malizia – tra cui lo stesso Gianni Fava, il parlamentare leghista Gianluca Pini e alcuni militanti – ritenendo sufficiente la documentazione presentata.

Malizia chiede la sospensione cautelare della nomina di Salvini a segretario federale del Carroccio. Se verrà accolto saranno automaticamente annullate le primarie dello scorso maggio, Salvini tornerà militante semplice e, come prevede lo statuto, l’incarico di segretario sarà ricoperto da Umberto Bossi che oggi è presidente federale e garante del Carroccio.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other