Legge elettorale, Lupi a Renzi: “Proposta unica dalla maggioranza”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2013 12:49 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2013 12:49
Legge elettorale, Maurizio Lupi a Matteo Renzi: "Decide la maggioranza"

Maurizio Lupi (Foto Lapresse)

ROMA – Legge elettorale, Maurizio Lupi risponde a Matteo Renzi:La maggioranza farà una sua proposta unica”. E non sarà quella che vorrebbe il segretario del Pd, avverte.

Il ministro dei Trasporti punta infatti ad escludere il Mattarellum, seppur rivisto,

“Con un tripolarismo come quello che si sta presentando anche il Mattarellum non funziona. D’altra parte non mi sembra che le posizioni di Ncd e di Renzi siano lontane. Noi siamo per il bipolarismo e per un modello tipo quello per l’elezione del sindaco. E’ giusto il dialogo con tutti, ma la maggioranza, sulla legge elettorale, farà una proposta unica”.

Per il ministro alfaniano “è giusto dialogare con tutti”, compresa Forza Italia, ma

“Vince chi prende un voto in più indipendentemente da quanti elettori votano, un premio di maggioranza e una legge che sia chiaramente bipolare o meglio ancora che punti al bipartitismo”.

Denis Verdini, incaricato da Berlusconi di seguire la vicenda legge elettorale per Forza Italia, ha subito ribadito che le modifiche istituzionali allo studio

“sono tutte utili ma che l’unica capace di cambiare veramente il Paese è la riforma elettorale, una legge che faccia sì che il giorno in cui si vota si sappia chi vince e chi governa, perché le coalizioni nel nostro Paese non funzionano”.

Sulla questione Sandro Bondi attacca il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

“Non voglio credere che il presidente della Repubblica intervenga nel dibattito interno alle forze politiche per assecondare la richiesta di Alfano, il quale, secondo quanto riferisce la stessa Repubblica, avrebbe chiesto al Pd di ‘non arrivare all’approvazione definitiva della riforma fino ad aprile, in modo da avere la garanzia che si arrivi al 2015′”.