Legge Stabilità, M5s occupano banchi governo (foto). Al Parlamento altri 3 addii

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2014 13:37 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014 18:26

ROMA – Mattina del 22 dicembre: deputati del Movimento 5 stelle occupano i banchi del governo per protesta contro la Legge di Stabilità. In sette vengono espulsi. Nel frattempo il partito di Beppe Grillo perde altri pezzi: due senatori e un deputato si dimettono. Pomeriggio del 22 dicembre: altri deputati del M5S protestano a Montecitorio contro le leggi sul gioco d’azzardo contenute nella stabilità. E la Boldrini ne espelle altri. E dopo un paio d’ore ne ha espulsi altri che tentavano di ri-occupare i banchi del governo.

Dopo il travagliato via libera dal Senato alla Legge di Stabilità, anche alla Camera c’è stata bagarre. Durante la discussione del testo, lunedì 22 dicembre, Davide Tripiedi, Ferdinando Alberti, Massimo Baroni, Luca Frusone, Gianluca Rizzo, il capogruppo Alessio Villarosa e Tatiana Basilio si sono seduti sui banchi riservati all’esecutivo. Subito sono stati espulsi dall’aula dal presidente di turno, Roberto Giachetti, che ha momentaneamente interrotto i lavori, che dovrebbero riprendere alle 14:30.

Il deputato Alessio Mattia Villarosa così ha commentato la decisione di Giachetti:

“I presidenti delle Camere dovrebbero rendere onorevole il loro ruolo. Vengono dati milioni alla difesa e vengono tolti i soldi per gli sgravi. A questo punto siamo pronti a tutto”.

Tre parlamentari si dimettono

Mentre i deputati protestavano contro la Stabilità, due senatori ed un deputato del Movimento si sono dimessi. I due membri di Palazzo Madama sono Ivana Simeoni e Giuseppe Vacciano, tesoriere del gruppo a Palazzo Madama, considerato un fedelissimo ma critico sulla nomina del “direttorio”. l deputato è Cristian Iannuzzi, figlio della Simeoni, eletto alla Camera per lo stesso M5S.

Ancora proteste nel pomeriggio: nuove espulsioni.

Nuova bagarre in Aula causata dal Movimento 5 Stelle, che ha costretto il presidente della Camera, Laura Boldrini, a nuove espulsioni dopo quelle di questa mattina. Nel corso delle votazioni sulle misure sui giochi contenute nella legge di stabilità, i pentastellati hanno esposto cartelli con scritto “governo d’azzardo”. I parlamentari espulsi sono: Claudio Cominardi, Michele Dell’Orco e Vittorio Ferraresi. I deputati si sono avvicinati ai banchi del governo, ma sono stati bloccati dai commessi.

Ancora espulsioni

Nuovi cartelli esposti dal M5S in Aula alla Camera e nuovo tentativo di occupazione dei banchi del governo da parte di alcuni grillini. La presidente della Camera Laura Boldrini, dopo aver invitato i deputati a ritirare i cartelli, ha deciso di procedere a nuove espulsioni.

Il video pubblicato dal Corriere