Legge Stabilità, tagli Regioni. Maroni: “Pronti allo sciopero del fisco”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Ottobre 2014 21:26 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2014 21:26
Legge Stabilità, tagli Regioni. Maroni: "Pronti allo sciopero del fisco"

Roberto Maroni (LaPresse)

MILANO – Spunta anche lo spettro della rivolta fiscale nell’acceso dibattito sulla manovra. E le Regioni si dividono, fra chi si dice pronto al confronto ”anche oggi” e chi invece richiama proprio il tante volte evocato sciopero delle tasse. Sull’incontro si dice pronto anche il Governo, ma solo “nei prossimi giorni”.

Intanto il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, alza decisamente i toni. Dal palco della manifestazione della Lega Nord che oggi, sabato 18 ottobre, ha sfilato a Milano contro l’immigrazione, chiama i sindaci alla protesta: ”Siamo pronti a fare la rivolta fiscale” contro una Legge di Stabilità che costringe ad aumentare le tasse o tagliare i servizi.

Tutto questo mentre il testo continua ad essere ‘limato’ e lunedì – da quanto si apprende – sarà presentato al Colle per poi essere trasmesso in Parlamento. Insomma lo scontro sembrava attenuarsi con le parole di Chiamparino che apriva alla trattativa su come modificare i tagli che la Legge di Stabilità ‘accolla’ alle Regioni lasciandone comunque inalterato l’effetto (4 miliardi). Ma si apre il ‘caso lombardo’. Anche perché il Governo insiste: possiamo rimodulare, ma il ‘saldo’ quello deve rimanere.