Letizia Moratti: “Io travestita in giro di notte a Milano per vedere le zone a rischio”

Pubblicato il 20 luglio 2010 18:41 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2010 19:24
moratti

Il sindaco di Milano, Letizia Moratti

Il sindaco di Milano, Letizia Moratti, come non l’avete mai immaginata: travestita, si aggira nella notte per le strade più periferiche della città meneghina, per osservare da vicino le situazioni più critiche, dove droga, sesso a pagamento e criminalità sono la norma. Almeno questo è quanto il sindaco in persona racconta in un’ìntervista al settimanale “Oggi” in cui svela un suo lato nascosto e certamente lontano dall’immagine composta e istituzionale che dà solitamente di sè in pubblica.

“Basta con questa mia immagine di donna fredda e perfettina – dice la Moratti – Non corrisponde alla realtà. In privato sono allegra, espansiva, solare. E poi ho aspetti che uno non immagina. Sa quante volte mi sono travestita e con mio figlio Gabriele, travestito pure lui, siamo andati di notte in giro per le vie a rischio di Milano, dove c’è droga, prostituzione, delinquenza, per capire che cosa succede veramente e poi prendere provvedimenti?”.

Nell’intervista la Moratti parla anche della cognata Milly, moglie di Massimo Moratti (“Abbiamo molte cose in comune, soprattutto la passione per il bio”), delle accuse di Celentano (“Quella di voler cementificare Milano è una delle accuse che mi fa più male perché è falsa”), dei rapporti con Sgarbi che la Moratti “licenziò” e che ora annuncia una sua candidatura contro di lei (“Mi dispiace per come è andata con Sgarbi. E’ una persona di grande talento. Però il suo comportamento non era consono al ruolo pubblico che ricopriva”).